Si terrà il prossimo venerdì 27 settembre, in tutto il mondo, il 3° Sciopero Globale per il Clima, organizzato dal movimento Fridays for Future. Il movimento torna a chiedere misure urgenti per dimezzare le emissioni di CO2 ed evitare così un aumento di 1,5°C della temperatura media globale.

“L’IPCC prevede che, se continuiamo al ritmo attuale e superiamo di 1,5°C l’aumento di temperatura media globale rispetto al periodo pre-industriale – si legge sul sito web del movimento – vari feedback loops (meccanismi irreversibili, come ad esempio lo scioglimento del permafrost) entreranno in azione provocando un improvviso aumento della temperatura”. “A quel punto – continua il comunicato del movimento – la situazione sarebbe totalmente fuori controllo e nessun intervento umano sarà più possibile”. “Per evitare questo rischio concreto, dobbiamo dimezzare le emissioni globali di CO2 entro il 2030 e azzerarle entro il 2050”.

Il movimento chiede un “cambio di paradigma per garantire un futuro alle prossime generazioni” perché “il consumo irresponsabile delle risorse del pianeta sta causando danni che ricadono su tutti i suoi abitanti”.

il 27 settembre il terzo sciopero mondiale per il clima si terrà anche a Reggio Calabria, che si unirà alle migliaia di città che manifesteranno in tutto il mondo portando in piazza milioni di persone. Il gruppo locale di Fridays for Future di Reggio Calabria ha infatti organizzato un corteo a cui è invitata tutta la cittadinanza, dagli studenti ai lavoratori e tutti coloro che hanno a cuore il tema o che vogliono informarsi su tale problematica. Allo sciopero della città di Reggio Calabria hanno aderito molte associazioni a riprova del fatto che il tema dell’emergenza climatica ci tocca tutti in prima persona, mentre a livello nazionale Flc-Cgil, Cobas, Unicobas hanno indetto sciopero dalle attività ordinarie per questa data, confermando la loro vicinanza all’evento.

Anche il Coordinamento di Quartiere di Arghillà di Reggio Calabria aderisce allo sciopero di Friday’s for Future, in programma il 27 settembre a Reggio Calabria.
Arghillà è impegnata quotidianamente a cercare di migliorare l ambiente nel quartiere e la vivibilità e salubrità per i suoi concittadini. Il quartiere ospita Ecolandia, che è il parco ecologico della Città e parteciperà quindi, con una propria delegazione allo sciopero di Venerdì 27 Settembre a partire dalle ore 9,00. La manifestazione avrà come punto d’incontro Piazza de Nava e terminerà in Piazza Italia.

Maggiori informazioni al link dell’evento:

https://www.facebook.com/events/426011418262265/

Fridays for Future (in italiano Venerdì per il futuro) è un movimento studentesco nato nell’autunno del 2018, ispirato dalla lotta della sedicenne svedese Greta Thunberg. Questa giovane adolescente era rimasta colpita dalle grandi ondate di calore che hanno colpito la Scandinavia nell’estate del 2018, a cui erano seguiti incendi senza precedenti.

Il movimento chiede ai governi di tutto il mondo che vengano prese misure urgenti e drastiche per contenere l’emissione di gas serra nell’atmosfera. Secondo una enorme quantità di studi scientifici infatti, il rapido aumento della concentrazione di CO2 nell’atmosfera, a seguito delle attività umane, sta causando un cambiamento climatico che, nel giro di pochi decenni, potrebbe trasformare il pianeta.