Con  il workshop sulla biodiversità e il paesaggio, tenutosi il 4 giugno 2019, presso la cittadella regionale di Catanzaro,  ha preso avvio il focus-group delle Regioni italiane sulla biodiversità, che la Regione Calabria coordina in seno alla Strategia Nazionale di Sviluppo Sostenibile.

I lavori sono stati introdotti dall’Ing. Allitto della Regione Calabria  e, dopo gli interventi istituzionali,  Mara Cossu del Ministero dell’Ambiente e   Nino Martino Direttore Aigae,  hannoaperto il workshop illustrando lo stato dell’arte sul tema  a livello nazionale e internazionale e lasciando i successivi approfondimenti a dirigenti dei Dipartimenti della Regione Calabria principalmente coinvolti (Ambiente, Agricoltura, Programmazione Comunitaria, Trasporti,) e ad esperti esterni come la Prof. Consuelo Nava dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria che ha affrontato il tema delle infrastrutture verdi e della biodiversità nelle aree urbane.

Il workshop è stata un’ occasione di  confronto sull’individuazione di obiettivi e azioni da sviluppare nel prossimo futuro per le politiche della biodiversità, in coerenza con i goal e i targets dell’Agenda 2030 e con gli obiettivi della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile. Le iniziative sono sostenute e realizzate nell’ambito del Progetto CReIAMO PA “Competenze e reti per l’integrazione ambientale e per il miglioramento delle organizzazioni della PA” – PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020  – Asse 1 “Sviluppo della capacità amministrativa e istituzionale per la modernizzazione della Pubblica Amministrazione”. CReIAMO PA nasce dalla necessità di superare le criticità nel governo delle politiche ambientali e accompagnare i soggetti competenti nell’affrontare i cambiamenti introdotti dalle riforme in atto coniugando i principi di tutela e salvaguardia con quelli di sviluppo e competitività, affrontando unitariamente e in maniera complementare il tema del rafforzamento della capacità amministrativa a livello locale.

Il POLO NET ha partecipato attivamente ai lavori e, nei prossimi incontri,  intende dare il proprio contributo sui temi in discussione e in particolare su temi di particolare interesse per il ruolo di Polo Ambiente e Rischi Naturali che svolge. Le tematiche d’interesse sono:  l’integrazione della biodiversità nelle politiche territoriali agricole ed energetiche, il rapporto tra biodiversità e paesaggio,  la biodiversità e l’adattamento al cambiamento climatico, il monitoraggio ambientale come strategia di tutela e salvaguardia del  patrimonio naturale della Regione.